CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Frank Gambale: un ottimo manuale per imparare a improvvisare
“Improvvisare - Tecniche fondamentali per il chitarrista moderno” è un vero must per ogni chitarrista che ambisca a un linguaggio solista consapevole e moderno. Punto di forza di questo manuale è creare un programma di studio che vincola in maniera strettamente correlata tecnica, conoscenza teorica e applicazione pratica e musicale. Continua...
di redazione [user #116]
6
Scale a tre note per corda: da Paul Gilbert a Andy Timmons
Nel mondo della chitarra, gli anni '80 sono stati un periodo di grandi innovazioni tecniche, principalmente rivolte al metal. Tra gli elementi più innovativi e rivoluzionari, l'introduzione delle scale a tre note per corda che hanno permesso di riditeggiare o organizzare in maniera ordinata e funzionale a un playing moderno e meccanico tutto il materiale scalare esistente, Continua...
di redazione [user #116]
30
Nili Brosh: apriamo il suono della Pentatonica
La pentatonica sta bene su tutto. E tutto sta bene con la pentatonica. A volte però, suonandola si prova quella serpeggiante sensazione di noia quando ci si accorge di essere imprigionati nelle solite idee, box e fraseggi. Ecco qualche idea da Nili Brosh per aprire il fraseggio pentatonico verse diverse e più fresche soluzioni melodiche. Continua...
di redazione [user #116]
1
Hybrid Picking: suonare le triadi
Nel linguaggio solista della chitarra rock, gli arpeggi di triadi sono eseguiti molto spesso con la tecnica dello sweep picking. Questa tecnica è un ottima soluzione per suonare in modo fluido arpeggi ascendenti e discendenti, ma può essere meno indicata per frasi e lick con un’articolazione o una pronuncia diverse. L'hybrid picking può essere un'ottima alternativa. Continua...
di Alberto Rondano [user #49513]
2
Colori jazz per il fraseggio blues
Due idee, una in Cm7 e una in G7. Per suonare con un fraseggio coerente con il blues ma speziato con i sapori più ficcanti e pungenti del jazz. In cattedra il nostro amico e pregevole chitarrista, Mimmo Langella. Continua...
di redazione [user #116]
13
Pennata alternata: esercizi per la sincronizzazione
Nelle varie tipologie di studi ed esercizi suggeriti per ottimizzare la tecnica della pennata alternata, esiste anche un approccio che contempla l’esercizio slegato delle mani. Sessioni di pratica nelle quali, prima la destra e poi la sinistra, lavorano singolarmente, lavorando ciascuna in maniera dettagliata sulle proprie meccaniche esecutive. Continua...
di redazione [user #116]
0
Paul Gilbert: live e nuove lezioni su Didattica
Ascoltare Paul Gilbert dal vivo è stupefacente. Paul è insieme l’uomo maturo che trova nel blues le sfumature per confidarsi al suo pubblico ma - al contempo - è ancora il teenager entusiasta che vola sulla tastiera della sua chitarra e si sollazza a sbalordire chi lo ascolta con virtuosismi inafferrabili e festosi. Continua...
di Gianni Rojatti [user #17404]
1
Chitarra ritmica metal: corda a vuoto, tritono e modo frigio
Una lezione per ripassare il modo frigio. Un riff in pieno stile metal che mette in gioco tanti classici del genere: corde a vuoto, accelerazioni ritmiche, power chord, scale. Il tutto enfatizzando la sonorità di uno dei modi più utilizzati in questo genere. Continua...
di redazione [user #116]
6
Migliora i tuoi accompagnamenti: Mille Giorni Di Te E Di Me
Ascoltare le voci che si muovono in un'armonia permette di allenare l'orecchio e le dita a nuovi suoni. Paolo Pilo affronta l'argomento con Claudio Baglioni. Continua...
di redazione [user #116]
2
Tommy Emmanuel: come scrivo una canzone
Il limite della musica chitarristica si palesa nella sua stessa definizione: un prodotto artistico che si sviluppa su se stesso e per se stesso. Per scrivere grande musica alla chitarra, invece, bisogna viverla come un mezzo, non un fine; ed è indispensabile lasciarsi ispirare da altri strumenti. Continua...
di Filippo Bertipaglia [user #46004]
1
Concentrazione o non Distrazione?
Tra gli elementi da considerare nella propria formazione e attività di musicista, ce n’è uno decisivo, importante da affiancare tanto allo sviluppo tecnico, tanto alla consapevolezza teorica e sensibilità musicale: la concentrazione. La concentrazione permette a un musicista di esprimere il suo bagaglio strumentale, artistico ed espressivo al meglio delle sue capacità senza che pensieri o ingerenze non strettamente legate a quanto sta facendo, lo svaghino, minando la qualità del suo operato. Ce ne parla Roberto Gualdi. Continua...
di redazione [user #116]
4
Nili Brosh: meno esercizi e più metronomo
Riguardo agli esercizi per affinare la tecnica o riscaldarsi prima di un concerto o una sessione di lavoro esistono due scuole di pensiero: c'è chi privilegia materiale squisitamente tecnico, pattern di matrice cromatica o simmetrica che, avulsi da ogni applicazione musicale, favoriscano il concentrarsi solo sull'aspetto gestuale e meccanico; e c'è chi, invece, ogni volta che imbraccia la chitarra - sia anche per studiare o scaldarsi - non vuole rinunciare a fare, comunque, musica. Continua...
di redazione [user #116]
6
Tommy Emmanuel: evitare i vuoti di memoria
Poche cose per un musicista che deve eseguire un repertorio scritto, e magari particolarmente complesso, possono spaventare come un vuoto di memoria. Tanti sono i fattori per i quali si può incorrere in questi black out che possono compromettere irrimediabilmente l'esito di una performance; emozione e distrazione sono le cause principali. Tommy Emmanuel ci ha raccontato il suo approccio personale per aggirare l'insidia del vuoto mnemonico durante l'esecuzione dei suoi brani. Continua...
di Filippo Bertipaglia [user #46004]
9
Come ripartire da zero
Immaginatevi di dovervi trasferire dall'altra parte del mondo per ripartire da zero con la vostra attività di musicisti. Allievi, contatti, band, strumentazione: tutto da rifare. Già messa così è una bella sfida ma se poi ci aggiungete anche che la destinazione è l'America, dove il livello musicale è altissimo, l'impresa parrebbe titanica. Continua...
di redazione [user #116]
6
Registrare la batteria: ambiente e microfoni
Iniziamo a parlare di registrazione e produzione di una parte di batteria, interessandoci a tutto il delicato lavoro in studio di registrazione tanto del batterista che suona che del fonico che lo riprende. In questa prima lezione, parlando di microfoni e ambiente, affiorerà un elemento decisivo: l'importanza di preservare e valorizzare il suono naturale della batteria e l'impronta unica del batterista che la suona. Continua...
di redazione [user #116]
0
pagina 1   «« Precedente  Successiva »»
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Nux Monterey vibe: piccolo formato e grande suono
Dave Rude ed Epiphone per una Flying V total white
Ligabue da oggi disponibile il nuovo singolo "Polvere di Stelle"
Daniele Gottardo: il controfagotto è la mia otto corde
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Nashville Number System: regola base per sopravvivere al music biz
Keeley DDR: Drive, Delay e Reverb in un pedale
Lo stile di Matt Garstka
Connessioni, il mondo modulare a Milano
Cos’è un loop: quello che c'è da sapere su, looper, loop station e...
Eric Gales due live in Italia a giugno
Nuovo shape single-cut da Solar Guitars
Mi Ami Festival la programmazione completa
A day with the Mixing-Lord!
Lost Highway: Fender testa il phaser super-versatile

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964